VITAMINA C – Combattiamo i radicali liberi

 

VITAMINA C

 

LA VITAMINA C POSSIEDE UNA STRUTTURA SIMILE A QUELLA DEL GLUCOSIO

SI TRATTA DI UN NUTRIENTE ESSENZIALE PER L’UOMO

  • Differisce dagli altri nutrienti nel fatto di essere richiesto nella dieta solo di alcune specie animali, uomini, altri primati, cavie, un pipistrello indiano, alcune specie di uccelli, il salmone argentato, la trota arcobaleno, la carpa, e alcuni insetti. La maggior parte degli altri animali può sintetizzare la vitamina C dal glucosio ed altri zuccheri.
  • Lo Scorbuto, (una patologia che coinvolge tutti gli apparati dell’organismo) rappresenta la principale espressione patologica della carenza di vitamina C.

 

FUNZIONI DELLA VITAMINA C:

  • L’acido ascorbico (vitamina-C) è coinvolto nella biosintesi di componenti del tessuto connettivo, tra cui la elastina, la fibronectina, e i proteoglicani.
  • É coinvolto nella modulazione dell’assorbimento, del trasporto e del deposito del ferro.
  • La vitamina C è coinvolta nella biosintesi del corticosteroide aldosterone, nella conversione del colesterolo ad acidi biliari ed agisce come agente riducente per le ossidasi a funzione mista.

Per tutti questi motivi, l’acido ascorbico è noto per le sue proprietà antiossidanti e per il suo possibile ruolo nella prevenzione di certi disturbi degenerativi come ad esempio la malattia coronarica e il cancro.

L’acido ascorbico è presumibilmente l’antiossidante idrosolubile più importante dell’organismo.

 

FONTI DI VITAMINA C:

Circa il 90% di vitamina C nella dieta normale proviene dalla frutta e dalla verdura

  • La cottura dei cibi inattiva la vitamina-C
  • L’acerola rappresenta una delle più ricche fonti di vitamina-C al mondo.
  • I frutti delle rose (Rosa canina, Rosa mosqueta, e rosa rugosa) costituiscono in assoluto la più copiosa fonte di vitamina-C

 

SOMMARIO DELLE PRINCIPALI RICERCHE:

1.È dimostrata la capacità di proteggere i lipidi plasmatici dal danno ossidativo.

2.Diversi studi hanno dimostrato che la vitamina-C, da sola o in associazione con altri nutrienti, inibisce significativamente l’ossidazione del colesterolo LDL. Questo effetto è più consistente quando la vitamina C è in associazione con la vitamina E e/o con beta carotene.

3.Esercita effetti positivi sull’ipertensione.

4.Sia la somministrazione orale (1-2g) sia l’infusione endo-arteriosa di vitamina C può produrre effetti vasodilatatori significativi in pazienti affetti da malattie coronariche.

5.Esistono dati circa la capacità da parte della vitamina C di inibire la crescita di Helicobacter pylori sia nell’animale che in vitro. Pertanto, questa vitamina potrebbe ridurre l’incidenza di ulcere da helicobacter pylori e del carcinoma gastrico che a volte ne consegue.


DOSAGGIO:

Una dose di vitamina-C pari a 200 mg/die è per lo più sufficiente a incrementarne i livelli plasmatici e linfocitari.

Dose di vitamina-C più elavate possono tuttavia contribuire a disintossicare da alcuni agenti cancerogeni che risiedono nello stomaco prima dell’assorbimento della vitamina.


 tasto-aquista-[Convertito]

☞ Acquista integratori di vitamina-C

Oppure visita l’intero store:

logo professionalnutritions

Lascia un commento

(required)

(required)