CRUNCH FRONTALE (PIEDI A TERRA)

CRUNCH FRONTALE

CRUNCH FRONTALE (PIEDI A TERRA)

ESECUZIONE:

Supino, a ginocchia piegate, con i piedi o talloni ben appoggiati a terra, senza agganci.

Mani a sostegno del collo (in caso di blocco scapolo-omerale è possibile utilizzare un asciugamano passato dietro la nuca per facilitare il movimento, e non coinvolgere negativamente la zona cervicale).

Flettere il tronco di 20° – 30° circa, (quindi una escursione limitata).

Mantenere la contrazione anche in fase eccentrica.

Particolare attenzione: 

Alla linea degli occhi: Guardare verso una posizione che consenta alla testa e al collo di rimanere in posizione naturale e comoda.

Lo sguardo deve essere proiettato in basso o in alto, secondo la rigidità del collo (in linea di massima: sguardo in basso verso le gambe in caso di rigidità anteriore, sguardo in alto verso il soffitto in caso di rigidità posteriore), per non procurare fastidiosi e pericolosi stiramenti.

Spalla: Sempre a terra durante la posizione di ritorno.

Normalmente il sollevamento del busto si compie fino a quando non si stacca la scapola dal terreno, ma non è detto che tutti siano sufficientemente forti mobili e forti per arrivare a tal punto.

Velocità lenta

ritmo costante.

Contrazione: Tenerla per un secondo alla fine della fase concentrica e controllare la successiva fase eccentrica.

Lascia un commento

(required)

(required)